RISTORANTE MARINEREI

LA CUCINA A CINQUE STELLE

di Marinella e Rei

L’esperienza di un nostro piatto racchiude l’essenza di anni di ricerca della migliore ricetta.

IL RISTORANTE

Il ristorante Marinerei è situato all’interno di un parco resort con bellissimi alberi secolari ornamentali e da frutto.

Via Ca’ Mura’, 21, 35020 Masera’ di Padova PD, Italia

La cucina, a vista, è diretta da Marinella. Lo Chef propone piatti di terra e mare. Il pesce, rigorosamente di scelta giornaliera. Le carni, scelte con criteri biologici; formaggi, verdure e olii locali a “Chilometri Zero”. Sublimi gli antipasti crudi e la carbonara di scampi da sogno…

La sala, diretta da Rei, un vero esperto, propone un’ampia varietà di vini italiani e francesi…

NELLA NOSTRA TAVOLA

Ho chiesto a Michele e ad Andrea un bicchiere che contenga l’acqua senza privarla della sua liberà, per poterla avere viva sulla tavola al ristorante Marinerei .
Forma libera, come l ’acqua sa avere nel fuggirci tra le dita se cerchiamo di prenderla con una mano.
Forme libere come riflessi d’acqua, luci dai rii, mura delle case.
Di queste forme Michele ed Andrea ne ha fermate alcune, e ne abbiamo scelto una.
Ho chiesto a Michele e ad Andrea un bicchiere che contenga l ’acqua.
Me ne ha regalato lo spazio, un sentiero all’anima. Tra le dita.

J’ai demandé ò Michele un verre qui contienne l’eau sans la contraindre, pour qu’elle arrive vive et libre sur les tables du Marinerei.
Libre comme lorsqu’elle nous échappe quand on plonge sa main dans le ruisseau.
Vive comme quand elle se rèfèchit sur les murs de cette ville, rayons de lumières.
Michele a caressè beaucoup de ces formes.
Nous en avons gardé un.
J’ai demandé à Michele un verre qui continue l’eau.
Il m’en a donne’ l’espace,ce sentier vers l’àme.Entre les doigts

I asked Michele for a glass which would hold water without taking away its freedom, to be able to have it alive on the tables of the Marinerei.
A form which could leave it free , as water knows how to de, slipping through our fngers when we try to scoop it into our hands.
Free forms which could keep it alive, as when it dancingly refects from the waterways upon the walls of the City.
Michele has caught several of these forms , and we have chosen one.
I asked Michele for a glass which would hold water.
He has given me space , a pathway to the soul. Between the fingers.

À LA CARTE

PROSSIMI EVENTI

CAPODANNO 2019

PRENOTA ORA

FOTO BOOK